Nutrizione: per un intestino sano

Continuano gli appuntamenti con la nostra nutrizionista Federica Negro! Oggi parliamo di Intestino sano!
“La salute dell’intestino è un argomento sulla bocca di moltissimi scienziati della nutrizione in questi ultimi anni. Studi recenti hanno scoperto che avere un intestino sano non è solo benefico per la salute gastro-intestinale, ma apporta benefici anche alla nostra salute mentale e rafforza il sistema immunitario. Inoltre se stai cercando di perdere peso, avere un intestino sano può facilitare notevolmente le cose.

La salute dell’intestino può sembrare molto complicata, ma ecco 3 semplici consigli da tenere in mente tutti i giorni per avere un intestino sano:

  1. Stimolare i normali processi digestivi. Una corretta digestione ed eliminazione di scorie aiuterà la salute del nostro intestino. Qual è il modo migliore per assicurare una buona digestione: mangiare lentamente, masticando correttamente e facendo delle pause tra un boccone e l’altro; bere molta acqua (almeno due litri al giorno) assicurerà una corretta motilità intestinale ed un’efficace eliminazione delle scorie. Inoltre alcuni cibi possono stimolare la produzione di enzimi digestivi, si tratta dei cibi dal gusto amaro come gli agrumi, il radicchio, la rucola, l’indivia, il caffè amaro o il thè verde.

 

  1. Assicurarsi di consumare un corretto apporto di fibre tutti i giorni. Come abbiamo visto qualche tempo fa cibi ricchi di fibra includono frutta, verdura, legumi e cereali integrali. Per avere un intestino sano è inoltre importante variare le fonti di fibre durante la settimana, perché variare? Variare le tipologie di fibre aiuterà anche a variare le tipologie di flora batterica nell’intestino; la flora batterica più è diversificata meglio è. Esistono inoltre alcuni tipi di fibra che sono inoltre particolarmente benefiche per la salute della flora batterica e dell’intestino, queste tipologie di fibra si chiamano prebiotici: i prebiotici costituiscono il nutrimento per la flora batterica e per le cellule del colon. Quali cibi contengono prebiotici: banane, mele, avena, cipolle, aglio, asparagi, porri, carciofi e crusca di frumento.

 

  1. Assumere cibi che contengano probiotici. I probiotici sono micro organismi che aiutano la nostra digestione. Aiutano a bilanciare la flora batterica intestinale, favorendo la popolazione di batteri benefici e contrastando i batteri potenzialmente patogeni. Aiutano anche a restaurare la flora batterica dopo aver fatto un ciclo di antibiotici. Esistono diversi tipi di probiotici, i più famosi sono i Lactobacilli e i Bifidobatteri. Quali cibi contengono probiotici: yoghurt, kefir, crauti, verdure fermentate, pasta di miso, tempeh e la kombucha (un drink a base di te fermentato).”

Contattateci per avere tutte le info di cui avete bisogno!
Siamo a vostra completa disposizione!
Federica è pronta a rispondere a tutte le vostre domande: thenutrizionista@gmail.com