Nutrizionista: il Piatto Bilanciato

Buongiorno!
Come primo “Appuntamento con la Nutrizionista” ho pensato di parlarvi di cosa s’intende per dieta bilanciata e cosa dovrebbe contenere un piatto bilanciato.

Con dieta bilanciata s’intende uno stile alimentare in cui vengano bilanciati tutti i nutrienti in modo da ottenere tutti i benefici possibili dalla dieta. Che cosa dovrebbe dunque contenere un piatto bilanciato? Il piatto bilanciato deve contenere tutti i tre principali macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi) e assicurare un buon apporto di vitamine, minerali e fibra alimentare.

Ma quindi si possono mangiare proteine e carboidrati insieme? Sì! Tutti i macronutrienti sono importanti e vanno assunti quotidianamente rispettando le corrette porzioni. Non tutti i macronutrienti devono essere per forza nello stesso piatto, ma idealmente nello stesso pasto.

Ecco come comporre un piatto bilanciato:

  • ½ del piatto dovrebbe essere composto di verdure, variandole il più possibile e seguendo la stagionalità. Le verdure ci garantiscono un ottimo apporto di fibra alimentare e di vitamine e minerali.
  • ¼ del piatto dovrebbe contenere una fonte di carboidrati complessi (pane, pasta, patate, riso, orzo, crackers), fondamentali per la produzione di energia.
  • ¼ del piatto deve contenere una fonte proteica (carne, pesce, formaggi, o legumi).
  • Più una fonte di grassi buoni, che potrebbe essere l’olio di oliva per cucinare, semi o frutta secca.

Ti senti confuso riguardo ai vari nutrienti? Non preoccuparti ne tratteremo uno a uno nelle prossime settimane: a cosa servono, fonti alimentari e porzioni raccomandate!

Se hai una domanda, lascia un commento sul relativo post  o contattami direttamente tramite email: thenutrizionista@gmail.com.
Federica Negro