Osteopatia neonatale: di cosa si tratta

Vi abbiamo già brevemente descritto il mondo dell’osteopatia, oggi vi presenteremo in qualche riga l’osteopatia neonatale, un sistema che permette al corpo e alla mente dei vostri figli di crescere in maniera sana. L’osteopatia pediatrica, infatti, considera il neonato nel suo complesso, al fine di individuare con precisione elementi nocivi per lo sviluppo del bambino, cause di disfunzioni agli apparati: muscolo-scheletrico, dentale, oculare, digerente, ristabilendo l’armonia e l’equilibrio dell’organismo.

Cos’è Osteopatia Neonatale? è una disciplina adatta a qualunque età, anche prima della nascita: l’osteopatia in gravidanza è infatti un importante ambito di applicazione della terapia, sia per la mamma che per il futuro nascituro. Grazie alla non invasività e all’assenza di effetti collaterali, la terapia osteopatica è una pratica particolarmente indicata per i soggetti più delicati, come appunto i neonati, anche prematuri.

Ogni età e ogni problema da affrontare o prevenire saranno trattati in maniera differente, con particolare riguardo alle condizioni dell’assistito, a maggior ragione se bambino. L’osteopatia, infatti, grazie a una conoscenza approfondita del corpo e alle manovre manipolative su punti specifici, è in grado di stimolare la capacità dell’organismo di auto-guarigione.

Il fine ultimo dell’osteopatia è l’equilibrio del corpo, quindi il mantenimento ottimale della salute dell’organismo, non solo intervenendo su un problema, come cura successiva, ma soprattutto come prevenzione, per vanificare il pericolo di insorgenze di disturbi futuri. Per questo motivo è consigliabile far visitare i bambini con cadenze periodiche sin dai primi giorni di vita, proprio per favorire una corretta crescita.

Mal posizionamenti in utero, la rottura prematura del sacco amniotico, il passaggio nel canale del parto, nascite problematiche con forcipe o ventosa, possono creare dei problemi, che si manifestano nel corpo in diversi modi:
-difficoltà nell’allattamento (attacco corretto e suzione);
-disturbi viscerali (reflusso, coliche, stitichezza);
-difficoltà di drenaggio del muco (otiti, sinusiti,…);
-agitazione, irrequietezza, disturbi del sonno;
-problemi odontoiatrici (malocclusioni, bruxismo) e posturali (scoliosi, iperlordosi);
-plagiocefalia e torcicollo congenito

Per prenotare la tua seduta:
Dott.ssa Carola Vajo D.O.ROI
+39 338 344 7932
Il nostro staff ti aspetta!